Gabriella Di Luzio si autodefiniva ” una fragile dama di cristallo, ma con l’ anima d’ acciaio ” – Avevo iniziato a corrispondere con lei tra il 2007 e il 2008. Il suo nome era apparso su di una poesia pubblicata su ” L’ Attualità ” , un mensile capitolino diretto da un discendente di GAETANO SALVEMINI, testata che mi era stata spedita dal mio amico Giorgio di Roma . Purtroppo, dopo pochi mesi dall’ inizio della nostra corrispondenza telefonica, mi annunciò che aveva contratto una malattia . Eppure Gabriella si fece forza e come lei stessa scrisse nel sottotitolo del suo libro” LA MORTE HA BUSSATO ALLA MIA PORTA”( Graus Ed. Roma/ Napoli 2010 Euri 12 ) ” …io mi sono barricata e non ho aperto…” , pensò di essere riuscita a vincere il pericolo che la minacciava, per quanto tale lotta( se non vera e propria guerra), le avesse comportato una lunga serie di rinunce, sacrifici, di faticosi impegni fisici e anche spirituali( nel corso dei quali rivisitò la propria vita, riscoprendo affetti, amicizie, conflittualità fanmigliari e non che credeva di avere superato, riscoprendo anche la fede religiosa ) . GABRIELLA DI LUZIO era nata a Napoli nel 1951 dove si era laureata in Filosofia . Piu’ tardi si era trasferita a Roma dive aveva increnmentato la sua figura di brillante signora con molti interessi culturali e artistici. Divenne attrice teatrale e cinematografica( tra i film da lei interpretati ricordiamo LA CITTA’ DELLE DONNE di Fellini, LA PELLE della Cavani e MALENA di TORNATORE( ambientato in Sicilia durante l’ immane conflitto ) . L’ ertista si esibì conche come ” chanteuse” , un pò sulla scìa di MIRANDA MARTINO( della quale era amica) e piu’ tardi di GABRIELLA FERRI, partecipando, inoltre, al alcuni ” m u s i c a l ” tra cui ADORABILE IMPUTATA con ANTONELLA STENI. E fin qui’ solo per ricordare le sue attività principali. Gabriella scopri’ anche la pittura, la poesia e sopratutto il giornalismo e divenne intensa collaboratrice del mensile L’ ATTUALITA’ diretto da un discendente dello storico pensatore ” liberalsocialista” . Ma la testata non vuole essere prerogativa di una sola ideologia e coerentemente alla ” ideologia” stessa ( civile e tollerante), dava e da spazio a chiunque voglia esporre le proprie idee. E nel mensile si trovano firme trasversali tra loro diversissime l’ una dall’ altra . Dalla poetessa brasiliana di estrema sinistra TERESINKA PEREIRA residente negli $.U.A. , e già ospite, negli anni ’60 nelle carceri dei ” gorilla” , a GIORGIO VITALI, già collaboratore di ” Rinascita” della ” sinistra nazionale” ). Purtroppo la Morte, che Gabriella credeva di avere cacciato di casa , si è ripresentata più agguerrita che mai e forse questa volta senza neppure bussare educatamente con discrezione…. Ciao Gabriella! grazie ancora per il tuo libro che allor mi inviasti…. DISTANZA SIDERALE Ho spalancato la finestra e mi ha investito la notte popolata di misteri, gatti grilli profumi ricordi incantesimi. Uno sguardo al cielo, e con un brivido intuisco la distanza siderale tra me e te . Gabriella DI LUZIO ( 1951/ 2016 ) –

Categorie: Rinascita